In collaborazione con paginemediche.it

Blog

Consulto immediato con il pediatra
Parla, Chatta o Richiedi la visita a domicilio di un medico

Raffreddore stagionale nei bambini: qualche consiglio per ridurre i rischi

10/18/2018 / guardato: 548

Autunno fa spesso – ahimè – rima con raffreddore, soprattutto per i più piccoli che ancora devono fortificare le loro difese immunitarie. L’inizio della scuola, l’abbassamento delle temperature, il trascorrere più tempo in ambenti chiusi, gli sbalzi improvvisi tra caldo e freddo, sono tutti fattori che predispongono i bambini ad ammalarsi di più con il cambio di stagione. Ancora prima dell’influenza invernale è infatti già in autunno che si cominciano a sviluppare i primi malanni stagionali ed è bene quindi iniziare a mettere in atto delle strategie per difendersi.  Vi diamo allora qualche consiglio che può tornare utile per evitare di trascorrere la maggior parte dell’autunno tra tosse e nasini colanti.

Curare l’alimentazione

Si sa che la salute, anche in un’ottica di prevenzione, parte da un’alimentazione corretta che vada anche a rafforzare il sistema immunitario. Sarebbe molto utile quindi prestare attenzione a quello che mangiano i bambini introducendo probiotici come lo yogurt, frutti di bosco, alimenti ricchi di vitamina C come arance, limoni, kiwi, pomodori, spinaci, broccoli. Tutto da scegliere in base alla stagionalità. È bene invece evitare gli zuccheri raffinati.

Umidificare bene gli ambienti

Un ambiente ben areato e umidificato è essenziale per evitare la proliferazione di germi e batteri responsabili della diffusione delle infezioni. È molto importante quindi ricordarsi di farlo in casa ma anche suggerire che venga fatto all’asilo o a scuola, dove i bambini trascorrono la maggior parte del loro tempo e dove quindi sono più a rischio contagio. L’ideale sarebbe avere ambienti con una temperatura intorno ai 18-20 gradi e un’umidità media del 45/50% che permette di avere un ambiente nè troppo secco nè troppo umido.

Fare frequenti pulizie nasali

I bambini hanno più difficoltà rispetto agli adulti nel tenere il naso pulito ma questa è un’operazione essenziale per evitare di incorrere in infezioni. È essenziale quindi aiutarli effettuando pulizie quotidiane delle cavità nasali utilizzando acqua termale, fialette di soluzione fisiologica, spray con fisiologica o soluzione isotonica, ipertonica o docce nasali micronizzate. I metodi sono tanti, l’importante è trovare il modo corretto di eseguirli. Pulendo (e liberando) il naso, è infatti possibile liberare l’orecchio medio e i seni paranasali evitando  così altre complicazioni che possono derivare da un semplice raffreddore.

Uscire, fare attività fisica all’aria aperta

L’arrivo del fresco e le giornate più corte non sono una buona scusa per chiudersi in casa. È bene quindi approfittare delle giornate di sole per uscire a fare passeggiate, correre, portare i bambini in aree giochi all’aperto, fare sport. Tutto ciò, oltre che al buonumore e alla riduzione dello stress, contribuisce ad aumentare le difese immunitarie. Non trascurare però l’importanza di una sciarpa sulla bocca quando le giornate si fanno più fresche per evitare di irritare le mucose respirando aria fredda.

Evitare il fumo passivo

Anche se può sembrare ovvio e speriamo che molti di voi abbiamo eliminato del tutto il vizio, è importante ricordarsi che il fumo passivo fa male sotto tanti punti di vista compreso quello delle difese immunitarie. Il fumo infatti irrita la mucosa respiratoria e ne ostacola i meccanismi di difesa. Anche se vengono arieggiati gli ambienti in cui si è fumato inoltre il fumo tende a ristagnare e ad impregnare i vestiti per cui è meglio fare uno sforzo e togliere del tutto questa cattiva abitudine, per il vostro benessere per quello dei bambini.

 

Tag:
Più recenti

Hai bisogno di un pediatra ora?

Parla, Chatta o Richiedi la visita a domicilio di un medico con oltre 20 anni di esperienza! Avrai la risposta in 5 minuti, h24, 7 giorni su 7!

Richiedi un consulto Richiedi un consulto

Resta in contatto con noi

Iscriviti alla newsletter per non perdere importanti notizie sul mondo dei più piccoli.