In collaborazione con paginemediche.it

Blog

Consulto immediato con il pediatra
Parla, Chatta o Richiedi la visita a domicilio di un medico

Tosse nei bambini: rimedi più efficaci per curarla

01/21/2019 / guardato: 524

Durante la stagione autunnale e invernale la tosse nei bambini è un evento molto frequente e di solito non preoccupante che nella maggior parte dei casi si risolve spontaneamente nel giro di qualche giorno. I piccoli in età scolare – tra i 18 mesi e i 6 anni – sono infatti molto esposti ai microbi portatori di malattie che hanno la tosse come diretta conseguenza. Di per sé infatti la tosse non rappresenta un sintomo allarmante in quanto è un normale riflesso dell’organismo che la utilizza come difesa per le vie respiratorie in modo da poterle mantenere pulite e drenate.

 

Quindi prima di decidere come intervenire e se intraprendere una terapia è importante identificare la causa della tosse, considerando anche la sua frequenza e durata nei bambini. Le cause possono essere molteplici: molto spesso si tratta di una conseguenza di raffreddore o influenza oppure è una risposta a un’infezione delle prime vie aeree come laringite, faringite, bronchite, causate da virus o batteri. Nei casi acuti è sempre meglio consultare il pediatra che saprà suggeririvi la terapia migliore da seguire ma ci sono alcuni consigli sempre validi a cui affidarsi.

 

 

Ricorrere con parsimonia ad antibiotici e mucolitici

 

Tranne nei casi in cui sia certa un’infezione di origine batterica, è preferibile evitare di ricorrere subito all’antibiotico come soluzione alla tosse nella speranza che sia quella più rapida. Quando la tosse è legata a una rinite virale infatti l’uso dell’antibiotico è assolutamente inutile e anzi non fa altro che indebolire alla lunga la risposta dell’organismo. Allo stesso modo è bene evitare di usare mucolitici sotto i 2 anni di età. Questi infatti potrebbero avere effetti collaterali anche gravi portando disturbi a carico dell’apparato respiratorio, tra cui dispnea, aumento della tosse e delle secrezioni bronchiali, peggioramento della bronchiolite e difficoltà respiratorie.

Rimedi naturali: grandi alleati contro la tosse

I cari vecchi rimedi della nonna hanno sempre la loro efficacia, soprattutto nei bambini su cui è bene in ogni caso evitare di eccedere con l’uso di farmaci.  In primis il miele (un cucchiaino da sciogliere in bocca o in una tisana) ma anche l’althea officinalis (soprattutto per la tosse secca e acuta) e l’edera: hanno tutti proprietà antimicrobiche e antinfiammatorie. Ottime, oltre alle tisane al miele, sono anche quelle a base di eucalipto che è un decongestionante naturale. Molto utile anche lo zenzero, un ottimo espettorante naturale. Certo anche spesso il suo sapore amaro e forte non è amato dai bambini ma si può comunque camuffare con il miele mantenendone l’efficacia.

Umidificare gli ambienti e le vie aeree

Per evitare di far soggiornare i piccoli in ambienti dall’aria secca è buona regola umidificare bene gli ambienti, con l’aiuto di un umidificatore (evitando di aggiungere sostanze balsamiche). Si possono usare anche salviette bagnate sui termosifoni o contenitori di acqua fatti apposta. È sempre consigliabile poi tenere sempre gli ambienti ben areati e con una temperatura intorno ai 20 gradi. Per lo stesso motivo è importante mantenere il bambino idratato con l’utilizzo anche di brodi e tisane in modo da aiutare a fluidificare il muco, causa della tosse. È molto utile anche fare lavaggi quotidiani con acqua termale o soluzione fisiologica così da liberare il nasino e umidificare le vie aeree.

Un ultimo importante consiglio sempre valido è quello di evitare di esporre i bambini al fumo passivo, pericoloso per molti motivi ma che andrebbe anche a peggiorare la situazione delle vie respiratorie. Tutti piccoli accorgimenti per cercare di trascorrere quante meno giornate invernali possibili alle prese con la tosse dei più piccoli.

Più recenti

Hai bisogno di un pediatra ora?

Parla, Chatta o Richiedi la visita a domicilio di un medico con oltre 20 anni di esperienza! Avrai la risposta in 5 minuti, h24, 7 giorni su 7!

Richiedi un consulto Richiedi un consulto

Resta in contatto con noi

Iscriviti alla newsletter per non perdere importanti notizie sul mondo dei più piccoli.